Blog

arbus firma protocollo

ARBUS protocollo d’intesa

17 gennaio 2020

Arbus diventa Comune capofila del progetto #cammino100torri

Arbus 𝐕𝐞𝐧𝐞𝐫𝐝𝐢𝟏𝟕 𝐆𝐞𝐧𝐧𝐚𝐢𝐨 2020 – Presso la Sala Consiliare del Comune di Arbus è stato firmato il protocollo d’intesa tra l’associazione #cammino100torri e il Comune di Arbus.

Arbus ufficialmente ieri alle ore 18:00 è diventato il Comune capofila del Progetto. L’itinerario che si può percorrere per intero, in 60 giorni totali di cammino, o per tappe, incontra lungo il percorso 105 Torri Costiere, ben 27 ambiti costieri, come definiti dal Piano Paesaggistico Regionale e coinvolge 88 Comuni.

Il progetto, presentato all’Amministrazione Comunale il 15 Novembre 2019, è sembrato sin dal primo momento meritevole di attenzione, soprattutto perché quello del “𝐓𝐮𝐫𝐢𝐬𝐦𝐨 𝐋𝐞𝐧𝐭𝐨” 𝐞 𝐝𝐮𝐧𝐪𝐮𝐞 𝐝𝐞𝐢 𝐜𝐚𝐦𝐦𝐢𝐧𝐢, 𝐜𝐨𝐬𝐢̀ 𝐜𝐨𝐦𝐞 𝐜𝐨𝐧𝐟𝐞𝐫𝐦𝐚𝐭𝐨 𝐝𝐚𝐥 𝐌𝐢𝐁𝐀𝐂𝐓 (il 2019 è stato siglato l’anno dei Cammini), che sta diventando sempre più asse portante delle aree interne e non, e dei territori, come quello di Arbus, che fanno della natura e della bellezza paesaggistica la loro chiave vincente.
Per questo, su proposta della stessa Associazione e considerato che Arbus è il Comune con il più alto numero di chilometri lineari all’interno del #Cammino100Torri, (ben 54km),
ieri all’interno dell’iniziativa “Autori e Lettori” curata dall’Università delle Terza Età, l’𝐀𝐬𝐬𝐨𝐜𝐢𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 #𝐂𝐚𝐦𝐦𝐢𝐧𝐨𝟏𝟎𝟎𝐓𝐨𝐫𝐫𝐢 ha presentato la guida: “Guida al Cammino 100 Torri”, primo manuale sul trekking attualmente più lungo d’ Italia, l’hiking che percorre in 1284 km tutto il periplo della Sardegna, ovvero un giro totale dell’isola in senso antiorario, visitando per 450 km, le spiagge più belle e non allontanandosi mai dalla vista del mare. ed alle ore 18:00 durante la presentazione della “Guida al Cammino 100 Torri”, l’Amministrazione ha sigillato formalmente con l’Associazione #Cammino100Torri, il 𝐏𝐫𝐨𝐭𝐨𝐜𝐨𝐥𝐥𝐨 𝐝’𝐈𝐧𝐭𝐞𝐬𝐚 che vedrà il 𝐂𝐨𝐦𝐮𝐧𝐞 𝐝𝐢 𝐀𝐫𝐛𝐮𝐬 𝐂𝐚𝐩𝐨𝐟𝐢𝐥𝐚 𝐑𝐞𝐠𝐢𝐨𝐧𝐚𝐥𝐞 del progetto dell’Itinerario Storico, Culturale, Ambientale e Spirituale denominato #CAMMINO100TORRI

Venerdì 17 ore 17.30 presso la sala Consiliare di Via Pietro Leo 55 ad Arbus.

 

firmatari del protocollo

il Sindaco del Comune di Arbus Antonello Ecca

l’Assessore al turismo del Comune di Arbus Annita Tatti

il Presidente dell’Associazione #cammino100torri Nicola Melis

il Vicepresidente dell’Associazione #cammino100torri Roberto Contu

 

https://www.videolina.it/articolo/tg/2020/01/19/la_sardegna_a_piedi_arbus_comune_capofila_del_cammino_100_torri-78-977190.html?fbclid=IwAR3GhYi0PfgRfUrUIbfvGffn03_AsOR4_y2zIuiwtXuRl2hynBfjs2_-TyU

 

54 km
sono i chilometri del
3

sono le tappe che attraversano il Comune di Arbus

luoghi panoramici

infiniti luoghi meravigliosi...

88

comuni costieri

1284

chilometri di cammino

105

torri costiere sul cammino

400

chilometri di spiaggia

elenco degli altri comuni del #cammino100torri

Cagliari

Quartu Sant’Elena

Maracalagonis

Sinnai

Villasimius

Castiadas

Muravera

Villaputzu

Arzana

Lanusei

Loceri

Tertenia

Gairo

Cardedu

Barisardo

Tortolì

Lotzorai

Baunei

Dorgali

Orosei

Siniscola

Posada

Budoni

San Teodoro

Loiri Porto San Paolo

Olbia

Golfo Aranci

Arzachena

Palau

Santa Teresa di Gallura

Aglientu

Trinità d’Agultu

Badesi

Valledoria

Castelsardo

Sorso

Porto Torres

Sassari

Stintino

Alghero

Villanova Monteleone

Bosa

Magomadas

Tresnuraghes

Cuglieri

Narbolia

San Vero Milis

Riola Sardo

Cabras

Oristano

Santa Giusta

Arborea

Terralba

Arbus

Fluminimaggiore

Buggerru

Iglesias

Gonnesa

Portoscuso

Carloforte

Calasetta

Sant’Antioco

San Giovanni Suergiu

Giba

Masainas

Sant’Anna Arresi

Teulada

Domus de Maria

Pula

Sarroch

Capoterra

TAPPA003

tappa A003

DA terra mala

A villaggio dei mandorli

tappa A003

DA terra mala A villaggio dei mandorli

km 0

descrizione tappa:

(senso Antiorario)

Si parte da Terra Mala, si inizia una con la salita lungo la litoranea, arrivati al serpente (pietra di grosse dimensioni a forma di serpente). Troverete la Torre di (T011) alla vostra destra, mentre in basso in prossimità del bivio per cala regina vostra sinistra si troverà un sentiero molto ripido, come alternativa potete proseguire su asfalto per circa 600 m.

ATTENZIONE potrebbe esser pericoloso intraprendere la strada asfaltata, seguire le norme della circolazione, ed esser ben visibili e riconoscibili da lontano, non attraversare in posti privi di visuale.

Una volta sorpassato il ponte e affrontata la rotonda. Percorrere per forza l’asfalto, lasciarsi alle spalle la villa, a circa 100 m, imboccare il sentiero che dal guardrail nero e bianco scende verso la spiaggia (destra), arrivati a Mare Pintau lasciarsi alle spalle i chioschi e la spiaggia e salire per le dune, fino ad arrivare nuovamente alla strada, a circa 100 m alla rotonda.

( BAR SEMPRE APERTO) scendere giù verso Spiaggia di Kal’e Moru, arrivati alla spiaggia percorrerla tutta (possibile guado) fino ad arrivare a Baccu Mandara ( chiosco Sa Sindria), li prendere alal prima a sinistra, poi di nuovo a sinistra, e poi alla prima a destra per arrivare fino a giù a Traversa 1 Sa Culazziga, arrivati alla fine della strada non spaventatevi, percorrete fino alla spiaggetta sugli scogli, arrivare allo scivolo ed al PUNTO GPS (39° 9’29.69″N,9°23’15.44″E) si effettua il passaggio alle scale, (questa piccola scorciatoia fa risparmiare circa 7 km) una volta salite le scale inizia Torre delle stelle, direzione (T012)

Procedi in direzione sud verso Via Croce del Sud 70 m), Continua su Via Croce del Sud 200 m Svolta leggermente a destra per rimanere su Via Croce del Sud all’altezza del numero 29 percorre le scale fino a giù al mare percorrerlo tutto fino alle scalette di Via del centauro, salire le rampe fino a Via dei Pesci, Svolta a destra e prendi Via Pesci 1,1 km Svolta a destra in Via della Fenice 33 m Svolta a destra in Via Gemma percorrere 230 m fino ad arrivare alla Torre (T012) in Via Leone, 24. Il panorama è incantevole. Procedi in direzione nordest verso Via Gemma 230 m, quindi tornando indietro , Svolta a sinistra in Via Gemma 33 m, Svolta a destra e prendi Via della Fenice 700 m, Svolta a destra e prendi Via Ercole 700 m, Svolta a destra verso Via Toro 77 m, Svolta a destra e prendi Via Toro 36 m, Svolta a sinistra e prendi Via Urano 400 m Svolta leggermente a sinistra in Via Venere 12 m,Svolta leggermente a destra 47 m Via Lattea, 20, così facendo siamo arrivati alla Spiaggia di Genn’e Mari. La percorriamo tutta fino PUNTO GPS (39° 8’37.13″N, 9°24’30.11″E) salire nel lungo Viale con a sinistra il muro di pietre ed a destra gli alti alberi di eucalipto. Alle scalette salire sempre dritti tenendo il canale a sinistra e le mura delle case a destra (villa sa pupusa) arrivati allo spiazzo parcheggio passare nel sottopassaggio e ci ritroviamo sulla strada SP17, Procedi in direzione sudest su SP17 2,2 km, arrivati alla grande CROCE scendere giù per Via dei Via dei Garofani, Solanas. Arrivati alla prima sbarra scendere per gli scalini, verso il mare. Percorrere tutta la spiaggia di Solanas, (possibile guado) arrivati, al cannetto, dopo il fiume salire tra le pietre la lunga e ripida salita che ci porterà in poco tempo alla strada alla base della Torre, si può andare dritti o fare il giro largo per arrivare fino alla Torre di capo Boi (T013), proseguire fino all’incrocio con la strada fino al PUNTO GPS (39° 7’45.73″N, 9°26’22.11″E), percorrere lo sterrato, oltrepassare il piccolo recinto (confine amministrativo), proseguire sul viottolo fino ad arrivare alla Spiaggia di Porto Sa Ruxi, Procedi verso sud-est 300 m, Svolta sinistra verso SP17 170 m, Svolta a destra e prendi SP17 550 m, arrivati all’altezza del villaggio attraversare dall’altra parte della strada per prendere le scalette salta recinzione GPS (39° 7’59.40″N, 9°28’21.06″E), proseguire sullo sterrato, fino alla spiaggia di campus (attraversare e percorrere 150m di asfalto) arrivati alla spiaggia arrivare sino alla fine lungo spiaggia (possibile guado), alla fine della spiaggia al parcheggio.

informazioni terreno

Sentiero
0%
Spiaggia
0%
Asfalto
0%
mappa

via

via degli angeli

torri

4

la #mappa

dove dormire

Dopo IL COVID-19 alcune strutture non apriranno nel 2020. Vi consigliamo di prenotare per tempo. almeno
Ricordarsi di prenotare per tempo e che nel periodo di non tutte le strutture fanno la scontistica

le #torri

informazioni

troverai tutte le informazioni come raggiungere l'inizio e andare via della tappa con i mezzi pubblici, e fontanelle d'acqua ma

punti di interesse

Troverai tute le informazioni come i punti di ristoro,i punti panoramici che troverai nel sentiero, ma soprattutto la storia delle nostre torri e cosa hanno costituito per la storia della Sardegna.

feste

troverai in allegato un file PDF con tutte le feste che troverai nel tuo cammino.

contribuisci con una donazione all'attività di segnalazione del percorso

Per realizzare questo non basta la passione!

Con una piccola donazione di 1€ ci aiuterai a tracciare il percorso: l’associazione #Cammino100Torri,  ti ringrazia per il tuo contributo!

Con questo piccolo gesto di altruismo hai scelto di sostenere il progetto del più grande cammino regionale d’Italia.

registrazione eventi

compila i campi obbligatori con *

scopri LA GUIDA AL #CAMMINO100TORRI e il PASSAPORTO DEL CAMMINATORE

TESSERAMENTO

ASSOCIAZIONE #CAMMINO100TORRI

FINALITA’

E’ un’associazione senza scopo di lucro, che ha tra le proprie finalità:

  • Tutelare e promuovere il #CAMMINO100TORRI nelle varie componenti storiche, artistiche, ambientali,, valorizzando le tradizioni dei luoghi e favorendo il riconoscimento delle identità culturali.
  • Assistere il passaggio dei pellegrini e favorire una migliore fruizione dell’itinerario, promuovendo progetti di valorizzazione, tutela, recupero e manutenzione del percorso.
  • Incentivare un turismo sociale, culturale e consapevole, rispettoso dei luoghi e dell’ambiente, che permetta di valorizzare i piccoli borghi, le arre marine protette e le stesse torri costiere.
  • Favorire attraverso il Cammino la crescita personale e lo sviluppo della personalità, l’educazione del corpo, le pratiche salutari nelle giovani generazioni.
  • Promuovere la spiritualità, la pace, la cultura della solidarietà tra le persone e i popoli.
  • Favorire il confronto interculturale, realizzare e promuovere progetti didattico/educativi in particolare nelle scuole.

GLI ASSOCIATI DEL CAMMINO

L’associazione è formata in prevalenza da volontari in loco, gli “aSSOCIATI DEL #CAMMINO100TORRI”, che si rendono anche disponibili per informazioni e assistenza ai pellegrini.

PROGETTI

Tra i progetti realizzati o sostenuti negli ultimi anni:

24ORE in cammino

#aroundsardinia (2018-2019-2020)

Partecipazione a diverse fiere

(tra cui quattro edizioni di Fa’ la cosa giusta).

Camminate di gruppo.

Realizzazione e posizionamento della segnaletica lungo tutto il percorso.

Raccolta fondi per missioni in cammino.

Cammino liberi.

durata

la tessera dell'associazione #cammino100torri dura 1 anno solare

(da gennaio a dicembre)

eventi

si entra nel mondo dei cammini e si viene informati su tutti i cammini e trekking proposti dall'associazione

conoscenza

conoscenza e condivisione con altri camminatori di tratti di cammini della Sardegna

Tesserarsi con noi è facile

  1. Compila il modulo di iscrizione con tutte le informazioni richieste
  2. Una volta compilato il modulo invia la richiesta e procedi con il pagamento
  3. Quasi fatto: clicca sul pulsante Paga adesso  per poter pagare con PayPal o con la Carta

PayPal è uno dei metodi più diffusi al mondo per inviare e ricevere pagamenti online. Il sito web di PayPal utilizza i protocolli di sicurezza avanzati HTTPS e TLS, per cui tutti i dati personali inseriti sul sito e trasmessi durante le transazioni vengono crittografati per impedire a eventuali hacker di intercettarli. Tutti i pagamenti effettuati per il Tesseramento sono sicuri, il #cammino100torri non salva i dati bancari, le credenziali di accesso o i dati delle carte.

entra a far parte dell'associazione #cammino100torri

perché far parte dell'associazione

#cammino100torri

il #cammino100torri è un associazione che nasce il 29 febbraio 2016 con l'intenzione di creare il più lungo cammino in una regione, ben 1284 lungo la costa della Sardegna

100 milioni

più di 100 milioni di passi son stati percorsi dagli associati in questi anni

sicuri

La quota di tesseramento include l'assicurazione obbligatoria

#002 – #TorredelPrezzemolo o #TorredelLazzaretto

Torre del Prezzemolo o Torre del Lazzaretto

La torre del Prezzemolo o del Lazzaretto si trova nelle vicinanze del borgo di Sant’Elia, nelle vicinanze dell’ex lazzaretto.

È una torre costiera che sorge su uno spuntone roccioso, a 34 metri sul livello del mare, ha una forma tronco-conica, è fa parte delle torri costiere minori con un altezza di 7 metri per 4 metri di di circonferenza. Aveva una funzione di avvistamento sul golfo degli Angeli e comunicava direttamente con il Castello.

La Torre del Prezzemolo  (torre de su Perdusemini in sardo) originariamente chiamata “torre di Capo Bernat”, venne costruita nei primi del 500 e nel 1638 venne dismessa, in seguito alla costruzione della torre di Calamosca.

Nel 1793 l torre del Lazzaretto ebbe un ruolo importante nel respingere lo sbarco dei francesi e successivamente venne nuovamente dismessa.

Nel 1916 iniziarono i lavori di restauro mai conclusi, e nel 1967 si effettuarono lavori di contenimento del terreno sottostane con l’edificazione dei contrafforti.

Info

Comune: Cagliari

Torre n°: #002

Via degli Angeli

tappa:  A001

Tipologia: Torrezillas 

Hastag:

condividi le tue foto con l’hastag dell’associazione:

#Cammino100Torri

#TorreDeSuPerdusemini

#TorredelLazzaretto

#001 – #TorredellaScafa o #TorreQuartaRegia

Torre Quarta Regia o Torre della Scafa

La torre, si trova all’ingresso di Cagliari nell’omonima località di Sa Scafa. alla porte di Cagliari, facilmente raggiungibile dal centro abitato.

La torre costiera sorge in una posizione strategica, in quanto presidiava lo stagno di Santa Gilla e il Golfo di Cagliari ed è costituito da due ambienti distinti.

La prima costruzione risale all’epoca aragonese e faceva parte del complesso delle torri costiere edificate a difesa dell’isola dalle incursioni barbariche.

Successivamente la torre è stata ampliata, raggiungendo un’altezza complessiva di 8 metri, con un diametro di 4,50 metri.

Successivamente venne costruito un altro ambiente adiacente, a pianta rettangolare di circa 50 metri quadri di forma rettangolare, che proteggeva l’ingresso alla torre e per aumentare lo spazio a disposizione della guardianìa che piantonava l’accesso alla laguna.

Durante il periodo spagnolo fino al 1954 vi si riscuoteva ai pescatori dello stagno, di versare una tassa la quarta parte del pescato alle casse regie (da qui il nome Quarta Regia) e successivamente una tassa in denaro.

È stata restaurata da parte della Regione della Sardegna (che possiede la proprietà) con i lavori completati nel 2017

Comune: Cagliari

Torre n°: #001

Via degli Angeli

tappa:  A001

Tipologia: Torrezillas 

Hastag del #Cammino100Torri

condividi le tue foto con l’hastag dell’associazione:

#Cammino100Torri

#QuartaRegia

#TorreSaScafa