IL CAMMINO

IL CAMMINO

Il #cammino100torri nasce da un idea, da un sogno, che si è trasformato in pochi anni in un enorme progetto, che coinvolge l'associazione #cammino100torri, e tante strutture ricettive, in primis i campeggi, i b&b fino a gli hotel.

Il cammino100torri è un cammino per il momento percorribile a piedi per tutta la sua lunghezza, in bici sugli stessi sentieri si va tra i 60 ed il 70%, mentre il rimante bisogna prendere strade alternative.

In questo momento il cammino non è tracciato ma nei prossimi mesi inizierà la campagna di tracciamento, durante #aroundsardinia2019 sarà ufficializzata la guida cartacea, in moda da dare una mano ai camminatori che vogliono percorrere in solitaria il cammino.

Il #cammino100torri è composto da 8 vie:

 

La percorrenza totale di queste 8 vie porteranno ad aver percorso l'intero periplo della Sardegna

Son 70 tratte  (non 70 giorni) dove ad inizio e fine cammino si trovano:

  • fermata bus
  • area parcheggio
  • struttura ricettiva o bivacco

Il cammino non è per niente semplice da percorrere in solitaria, è duro, come è dura ed impervia la Sardegna. ci vogliono grandi doti da camminatore ma soprattutto una buona capacità di adattamento. Insomma, che porta a conoscere nuove realtà, ma anche e soprattutto a conoscere se stessi.

L'associazione #cammino100torri, e i proprio soci anziani, ogni anno creano eventi di gruppo proprio per aiutare chi non si sente in grado di affrontare questo cammino in solitaria. aiuta i camminatori nella scelta delle strutture, e nel trasporto bagagli, ma soprattutto come ruolo di volontari ha il Compito di AIUTARE i camminatori.

Abbiamo sempre pensato che percorre il #cammino100torri e gli altri cammini fosse un’esperienza di viaggio che ci aiutasse a capire quale strada si voglia intraprendere e permette ai giovani ed ai meno giovani di scoprire qualità e punti di forza che in molti casi non sanno nemmeno di avere. Camminando potremmo scoprire nuove prospettive, vedere il mondo da diverse prospettive ci aiuta a trovare più rapidamente la soluzione a un problema. Viaggiare rende più forti, intraprendere un viaggio ci insegna a gestire meglio il proprio budget e a superare diversi inconvenienti. Dar valore alle cose più importanti, viaggiare significa spesso lasciarsi alle spalle molte cose della propria vita, materiali e non. Ed è proprio in questo momento che si capisce quali sono le cose realmente importanti. Una consapevolezza che ci rende più maturi e capaci di prendere decisioni. Maggior fiducia in se stessi. Acquisire abilità e competenze per lavorare in team, quando si viaggia, soprattutto in gruppo, si acquisiscono abilità che tornano utili se si lavora in team. Scegliere un itinerario, con luoghi da visitare e tappe in cui fermarsi, relazionarsi, confrontarsi coi propri compagni di viaggio, sono tutte attività che permettono di rafforzare le loro capacità relazionali. Imparare a organizzarsi, un viaggio richiede una buona capacità di organizzazione. Prenotare volo, alloggio,spesso in un lasso di tempo limitato, è uno dei migliori esercizi per imparare a organizzarsi.

Ecco cosa è per noi il #cammino100torri (senza delle per cortesia…)